Loading...

Modulo formativo

Ritrarsi, tra sguardi e parole

Il modulo è destinato ad alunni/e di classe quinta di scuola primaria e prenderà spunto dalla lettura di alcuni testi di G. Rodari che ruotano intorno al concetto di ritratto (es. poesia “Il ritratto del gatto”; la storia “Il pescatore e la fanciulla del ritratto”). Si mirerà a fare educazione visiva, a suggerire la complessità della visione, della lettura della realtà e del contesto naturale ed urbano in cui siamo immersi. Si proverà a insinuare una diversa e più consapevole osservazione dell’individuo e del suo tessuto sociale, fornendo strumenti per imparare a leggere un’immagine nello spazio, tenendo conto della trasformazione inevitabile che sempre comporta il passaggio dalla realtà tridimensionale a quella artificiale e bidimensionale della fotografia. I ragazzi verranno organizzati in coppie. Ciascun membro della coppia dovrà fotografare, col suo cellulare, l’altro in una posa inconsueta e da un punto di vista originale. Dovrà cercare la poesia che c’è nel suo sguardo. Successivamente tutti saranno invitati a scrivere come in quelle immaginipercepiscono se stessi e come percepiscono l’altro, in una sorta di ritratto psicologico reciproco.

Il prodotto finale sarà costituito da una serie particolare di libri di sguardi e parole, da esporre in un’apposita mostra aperta alla visione di scolaresche della scuola proponente e delle scuole del territorio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *